I cibi che ti accendono il sudore? Segnali su un diario

Tenere un diario alimentare à un ottimo metodo per capire quali sono i cibi che esacerbano la tua sudorazione.

 

Sudare durante un pasto o subito dopo può non dipendere solo dalla temperatura del cibo, ma anche da ciò che mangi. Non ti è mai capitato, ad esempio, di provare un intenso calore e grondare acqua da tutti i pori dopo aver assunto un piatto piccante condito con il peperoncino?

 

Ecco, il tuo organismo reagisce fisiologicamente a tutti gli alimenti di cui ti nutri e questo vale anche per quella parte del tuo sistema nervoso che si occupa di regolare l’attività delle ghiandole sudoripare.

 

Alcuni cibi sono noti per provocare una reazione di sudore, e dunque andrebbero evitati, mentre altri aiutano a tenerla sotto controllo. Tuttavia ognuno di noi può esserne influenzato in maniera diversa e quindi un’ottima soluzione per poter capire cosa aumenta o scatena il problema è quella di tenere un diario alimentare per alcuni giorni o settimane.

 

Cosa scrivere sul diario? Tutto quello che si consuma (cibi e bevande) e a che ora, aggiungendo anche la descrizione e la tempistica dell’eventuale sudorazione; insomma, dopo quanto sopraggiunge l’attacco di sudore e in che modo.

 

Questo ti permetterà di capire quanto e cosa effettivamente ti fa sudare nella tua alimentazione e, come ogni buon diario alimentare, potrà contribuire alla consapevolezza della necessità di una dieta più sana e che magari aiuti a perdere peso. Come dovresti sapere, infatti, i chili di troppo vanno a braccetto con la sudorazione eccessiva. Una volta scoperto cosa scatena il problema, ti basterà evitarlo!

 

I cibi da tenere sott’occhio, ovvero che hanno più probabilità di indurre una sudorazione improvvisa o eccessiva?

 

  • Gli zuccheri (ovvero tutto ciò che è dolce, dai pasticcini alla frutta sciroppata): aumentano l’iperattività e gli stati d’ansia e influenzano negativamente l’assorbimento di magnesio, che aiuta a sudare meno;
  • Caffeina ed altre sostanze eccitanti, compreso il cioccolato;
  • Gli alcolici;
  • I cibi piccanti;
  • Gli alimenti troppo grassi o elaborati.

 

Questi però non sono gli unici imputati, e non è detto che bisogna evitarli per forza, proprio perché ogni individuo è a sé. Qualcuno, infatti grazie al diario alimentare potrà scoprire di avere una maggiore sudorazione consumando latticini piuttosto che cioccolatini, o uova anziché torte.

 

Non bisogna poi dimenticare che alcuni cibi o spezie possono alterare l’odore del sudore, rendendolo fortemente sgradevole (aglio e cipolla in primis).

 

Il consiglio generale degli esperti è quello di mangiare in modo equilibrato, preferendo alimenti freschi, poco trasformati e ricchi di magnesio che contribuisce a mantenere la giusta quantità di Sali minerali all’interno del tuo organismo, e vitamine del gruppo B importanti per il buon funzionamento del sistema nervoso.

 

Per godere di una bella sensazione di freschezza, asciutto e sicurezza, sempre e comunque anche se si è alle prese con una sudorazione occasionale, non necessariamente eccessiva e intollerabile, è consigliabile infine utilizzare nella routine quotidiana dei buoni antitraspiranti come quelli della linea Perspirex. Anche grazie a questi prodotti, sarà possibile nelle occasioni speciali (come una cena romantica, un pranzo di nozze o una colazione di lavoro) mangiare in modo rilassato senza troppe ansie, anche quei cibi che fanno tanto gola ma che magari sono responsabili di eccitare un po’ troppo le ghiandole sudoripare!

 

Non sai qual è l’antitraspirante perfetto per le tue esigenze? Fatti aiutare nella scelta da questo utile test.