Sudare di notte: cause, rimedi e gli esami da fare

Sudare di notte: cause, rimedi e gli esami da fare

Svegliarsi nel cuore della notte e trovarsi completamente ricoperti di sudore è una sensazione davvero sgradevole che, purtroppo, capita di sperimentare nel corso della propria vita. Dunque, il soggetto avvertirà calore nel corpo e, inevitabilmente, sentirà i propri indumenti bagnati dalle goccioline di sudore createsi perché la sudorazione è stata eccessiva.

Si parla di iperidrosi notturna quando si suda più del dovuto anche se non è estate e, quindi, sarebbe assolutamente normale sudare mentre si sta dormendo. È, perciò, opportuno distinguere la sudorazione che deriva dal caldo che si percepisce dall’ambiente in cui ci si trova dalla comparsa di gocce di sudore, preceduta da diverse vampate di calore, a causa di uno stato di salute non ottimale.

La sudorazione, in generale, però, non deve essere considerata come qualcosa di negativo per l’organismo: infatti, essa contribuisce ad abbassare la temperatura corporea che altrimenti potrebbero innalzarsi troppo. Vero che non è assolutamente normale sudare nel pieno della notte mentre non si sta facendo assolutamente nulla. 

Naturalmente, il problema legato al sudare di notte non va sottovalutato perchè, come scritto, può essere il segnale di qualche patologia che affligge l’organismo e che disturba la qualità del sonno, con tutte le conseguenze del caso.

Le cause più comuni

Partiamo subito con il dire che elencare tutte le cause che possono condurre all’insorgere della sudorazione notturna è praticamente impossibile. Esiste, purtroppo, un numero spropositato di fattori che sono in grado di determinare una sudorazione eccessiva mentre si è a letto. 

Occorre, tuttavia, sottolineare anche che, come accennato in precedenza, le condizioni ambientali possono influire sulla sudorazione e renderla eccessiva nel corso della notte. Inoltre, gli stati emotivi come, ad esempio, una forte ansia o la paura che segue un brutto incubo sono capaci di indurre una forte sudorazione notturna. In tutti questi casi, ovviamente, non ha alcun senso preoccuparsi o fare ulteriori esami medici perchè si ha la quasi assoluta certezza che l’iperidrosi è connessa a questi eventi transitori.

Passando, invece, alle cause di natura medica che si legano alla sudorazione eccessiva di notte citiamo:

  • gravidanza: anche se parliamo di una condizione medica “positiva”, questa può originare del sudore durante la notte. È l’alterazione degli ormoni durante la gestazione che provoca questo fenomeno.
  • menopausa e andropausa: sia per i maschi che per le donne questi due periodi possono generare la comparsa di sudore nel corpo mentre si sta dormendo. Come sopra, sono sempre i cambiamenti ormonali i responsabili.
  • ipertensione arteriosa, cioè la pressione alta.
  • ipertiroidismo: la produzione oltre la norma di ormoni tiroidei provoca calore e ciò conduce a una sudorazione abbondante, specialmente nella notte.
  • diabete
  • astinenza da droghe come la cannabis, la cocaina oppure gli oppioidi.
  • tumori: la totalità delle neoplasie causa una sudorazione intensa nel profondo della notte e, in particolare, patologie come la leucemia e il linfoma di Hodgkin, aggravano ancora la manifestazione del sudore.
  • ictus: nei minuti o nelle ore che precedono questo evento (cioè la rottura di un vaso cerebrale a cui segue il danneggiamento delle cellule nervose), nel caso in cui questo avvenga di notte, fa sudare parecchio.
  • varie infezioni come la mononucleosi, la tubercolosi, l’HIV e il classico virus intestinale.
  • alcuni farmaci come gli antidepressivi o quelli che vanno a intaccare l’equilibrio ormonale.

Sudorazione fredda durante la notte

Può capitare che a una sudorazione forte si associ anche una sensazione di freddo. Ciò è dovuto al rilascio di cortisolo e adrenalina che determinano una vasocostrizione e un incremento dell’attività delle ghiandole sudoripare.

Quasi tutte le cause che abbiamo citato possono loro stesse determinare una sudorazione fredda. Oltre a esse, è bene segnalare anche la difficoltà nella digestione come fattore che può indurre a una sensazione di freddo mentre compaiono delle gocce di sudore su fronte, spalle e così via.

Allo stesso modo, ipoglicemia, infarti del miocardio, ustioni e anche eventi più “leggeri” come l’assunzione di caffeina sono capaci di far avvertire freddo mentre, invece, si è coperti di sudore.

Sintomi associati e quando bisogna preoccuparsi

Per andare più in profondità nel comprendere le ragioni che fanno sì che ci si svegli spesso in un bagno di sudore, il consiglio è di valutare gli ulteriori sintomi che si accompagnano alla sudorazione notturna. Difatti, lo sporadico episodio non deve essere fonte di particolare preoccupazione, ma se a esso si associano ulteriori sintomi, anche gravi, e se ciò si ripete per diverse notti, disturbando così il riposo, è bene indagare il perchè del sudore notturno.

Fra i sintomi che devono spingere a cercare le motivazioni di tale manifestazione evidenziamo:

  • difficoltà a respirare
  • dolore intenso allo sterno o al torace
  • perdita di peso
  • febbre
  • linfonodi ingrossati
  • nausea e vertigini
  • prurito
  • diarrea
  • tremori e debolezza generalizzata

Gli esami da fare

Dal momento che un’eccessiva sudorazione notturna può essere un’avvisaglia di diverse patologie, un primo consulto medico con il proprio dottore è il punto di partenza per scongiurare dei problemi gravi alla salute. Lo specialista. quindi, sarà chiamato a prescrivere i dovuti accertamenti dopo aver ottenuto dal paziente un quadro anamnestico.

Dunque, delle analisi del sangue saranno utili per valutare il livello di concentrazione degli zuccheri nel sangue, gli ormoni della tiroide, gli elettroliti e altri aspetti che potrebbero far scaturire questa manifestazione. 

In base a quanto emerge dalle analisi laboratoriali, successivamente, il medico potrà suggerire un approfondimento più dettagliato come una visita neurologica od ortopedica e, se ritenuto necessario, anche una TAC oppure una risonanza magnetica.

I rimedi attuabili

Sempre partendo dal fatto che il sudore di notte può essere legato a diverse tipologie oppure rappresentare un episodio sporadico, è giusto evidenziare che non esiste un rimedio che è possibile prendere in considerazione per ogni caso. Per di più, ogni soggetto è diverso dall’altro e la terapia scelta deve essere calibrata per lo specifico paziente.

In generale, però, possiamo dire che mantenere uno stile di vita sano ed equilibrato aiuterà a evitare di sudare durante la notte. L’alimentazione, ad esempio, influisce molto sulle possibilità che il sudore compaia durante la notte. Infatti, consumare cibi piccanti, caffeina e alcol, alimenti e bevande che innalzano la temperatura corporea, aumenterà esponenzialmente le probabilità di sudare mentre si è a letto. Per questo motivo, conoscere quali cibi mangiare e quali evitare per non sudare è fondamentale per impedire la manifestazione in oggetto. 

Allo stesso modo, allenare il proprio corpo con regolarità e fare attività fisica permetterà all’organismo di essere in salute con diverse conseguenze positive tra cui, appunto, la diminuzione della sudorazione.

Per quel che riguarda la qualità del sonno, invece, non appesantire troppo il letto con coperte e quant’altro è un ottimo modo per non sudare e per creare un ambiente confortevole. È buona norma, in aggiunta, arieggiare spesso la stanza e spegnere il termostato ben prima che ci si corichi a letto in modo che la temperatura della camera da letto sia consona a un buon riposo.

Conoscere quali tessuti indossare per evitare di sudare troppo è decisivo per sentirsi più freschi durante la notte. Optare per capi in seta o cotone permettono di non sentire caldo e di dormire nel migliore dei modi.

Se la sudorazione è davvero eccessiva, è, purtroppo, necessario ricorrere a dei farmaci. Questo, però, è un discorso piuttosto ampio perché la scelta del farmaco deve essere supervisionata da un medico che, come scritto, dovrà valutare diversi aspetti prima di prendere la giusta decisione.

Dal canto nostro, vi possiamo consigliare, però, l’uso dei nostri prodotti antitraspiranti, in grado di bloccare l’attività delle ghiandole sudoripare e di mettervi al riparo nei confronti della forte sudorazione di notte.

Share:
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Scroll to Top